ItaliaPisa

Pisa: weekend tra arte, storia e cibo

By 08/04/2017 Gennaio 28th, 2019 No Comments

Qualche giorno alla scoperta della città di Pisa tra arte, architettura e cibo locale.

Cosa dire di Pisa se non arte, letteratura, storia e cibo. É una città molto curiosa e attiva, pensate che ospita moltissimi ragazzi universitari che rendono l’atmosfera magica; di giorno si riempie di cultura e ambizioni mentre la sera di amicizia e risate.

Un po’ di storia

La storia della città di Pisa è ancora in discussione, la leggenda narra che sia stata fondata dai greci tornati dalla guerra di Troia. Successivamente la città fu popolata dagli etruschi, che le diedero il nome “Pisae” e svilupparono un grande centro artigianale e commerciale. Pisa fu a capo di una delle maggiori flotte del Mediterraneo durante il periodo dell’Impero Romano.

Dopo l’anno Mille, Pisa fu una delle quattro Repubbliche Marinare, ed espanse il commercio anche nel Medio Oriente.

Inoltre il periodo della Repubblica fu molto effervescente per l’arte, con le opere di Nicola Pisano e i suoi allievi, e nella scienza grazie a Fibonacci, che introdusse in Europa il sistema numerico posizionale indiano.

Alla fine del 1200, in Italia iniziarono le battaglie tra i Guelfi e i Ghibellini, la città si schierò con i secondi ma nel 1284 venne sconfitta dalla flotta Guelfa genovese. Questa parte di storia è molto cara a Dante Alighieri:  nel Canto XXXIII dell’Inferno della Divina Commedia, si trovano alcune strofe dedicate al periodo storico.

Come arrivare?

Pisa è una città facile da raggiungere sia in aereo (Aeroporto Galileo Galilei), sia in treno che in macchina.

Se arrivate in auto consiglio vivamente di parcheggiarla e di non spostarla più, è una città da visitare a piedi o in bici utilizzando Ciclopi, il noleggio di biciclette della città.

Cosa vedere?



Percorrendo la strada dalla stazione centrale al centro città si incontrano:

Corso Italia

Corso Italia è la via dello shopping della città, qui trovate i brand più comuni come, Feltrinelli, Zara ed H&M, oltre a locali più tipici della zona, come piccoli bar, ristoranti e pelletterie (la lavorazione della pelle è tipica della toscana).

Per chi ama la vita notturna, è proprio attorno a questa via che si trovano i migliori locali.

Kiwi The Explorer Pisa Arte Storia Cibo 4

Logge dei Banchi

Questa lunga via termina con le Logge di Banchi, dove una volta venivano fatti il mercato della lana e della seta, sostituiti oggi da un mercatino di libri usati. Nell’interrato di questo edificio si trovano i Bagni Pubblici, dei primi del Novecento, tutt’oggi utilizzabili.

Kiwi The Explorer Pisa Arte Storia Cibo 11Kiwi The Explorer Pisa Arte Storia Cibo 10

Ponte Conte Ugolino

Il Ponte Conte Ugolino è conosciuto come “Ponte di Mezzo” e collega il nord e il sud della città. E’ un’architettura rilevante dal punto di vista storico, perché fu distrutto dai bombardamenti del 1943, quando fu ricostruito diventò un simbolo della rinascita della città.

Kiwi The Explorer Pisa Arte Storia Cibo 16

Piazza delle Vettovaglie

Ogni mattina si svolge il mercato cittadino, ma tra i giovani è conosciuta come il centro della vita notturna, perché è circondata da locali dove poter bere qualcosa in compagnia. Vi consiglio di prendere le patate fritte da “Il Mescitino”, sono veramente buone anche in piena notte!

Kiwi The Explorer Pisa Arte Storia Cibo 15

Piazza dei Miracoli

Nel 1987 l’intera piazza, con le architetture annesse, fu dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

E’ caratterizzata dalla presenza dei maggiori monumenti religiosi della città, definiti da D’Annunzio “miracoli”: Cattedrale, Campanile, Battistero e Camposanto.


La Piazza che vediamo oggi fu costruita a partire dal 1063, con successivi interventi medicei, e conclusa nel XIX secolo dall’architetto Gherardesca. Durante l’epoca fascista fu aggiunto solo il monumento alla Lupa di Roma.

La piazza è dominata da un ampio prato verde in cui potete rilassarvi o fare un picnic. Spesso è inaccessibile in alcuni punti per permettere all’erba di crescere e mantenersi sempre perfetta.

Orario (varia in base al periodo): 10.00-17.00
www.opapisa.it

Biglietti d’ingresso base:

  • Torre €15
  • 1 monumento (Battistero – Camposanto – Museo delle Sinopie) €5
  •  2  monumenti €7
  • 3 monumenti €8
  • Cattedrale GRATUITA se in possesso di un biglietto dei precedenti o ritirando il biglietto apposito.

Kiwi The Explorer Pisa Arte Storia Cibo 14

Camposanto

E’ un cimitero cinto da mura, con la struttura interna di un chiostro gotico delimitato da archi ciechi. In passato tutte le pareti erano affrescate, oggi, a causa di un incendio, possiamo osservare le Sinopie di questi affreschi al Museo delle Sinopie che si trova nel lato sud della piazza.

Questo è un luogo mistico, dove si riesce a trovare un perfetto equilibrio tra l’architettura e il sentimento che vuole trasmettere. É un luogo molto silenzioso composto da statue, volte, archi in marmo bianco ed un ampio prato verde con un pozzo centrale, che regalano forti simmetrie e contrasti.

Orario (varia in base al periodo): 10.00-17.00

Biglietti d’ingresso base: €5

Kiwi The Explorer Pisa Arte Storia Cibo 3

Torre di Pisa

E’ il Campanile della Cattedrale ed è uno dei monumenti più famosi al mondo per la sua inclinazione di circa 5 metri, che l’ha resa unica e le ha dato il nome di Torre Pendente. L’architettura è alta 56 metri, consiglio ai più avventurosi di salire in cima, c’è una magnifica vista su tutta la città.

Orario (varia in base al periodo): 10.00-17.00

Biglietti d’ingresso base: €15

Kiwi The Explorer Pisa Arte Storia Cibo 8

Cattedrale o Duomo

E’ considerata Cattedrale e Duomo, ma non è consacrata come la Basilica della città.

Il monumento è formato da 5 navate e un transetto a 3 navate. L’influenza del Medio Oriente ha portato alla costruzione di archi acuti, ma la vera decorazione è data dalla presenza di marmi bianchi e neri, mosaici e oggetti in bronzo.

Orario (varia in base al periodo): 10.00-12.30 e 14.00-17.00

Biglietti d’ingresso base: GRATUITA

Kiwi The Explorer Pisa Arte Storia Cibo 5

Kiwi The Explorer Pisa Arte Storia Cibo 7

Battistero di San Giovanni

Il mio consiglio è: entrate! L’acustica di questo posto è fantastica, sembra di ascoltare una composizione per organo invece è solo la voce di una persona. Infine, da una finestrella del piano superiore, si vede la facciata del duomo dall’alto: una meraviglia!

Orario (varia in base al periodo): 10.00-17.00

Biglietti d’ingresso base: €5

Kiwi The Explorer Pisa Arte Storia Cibo 1

Piazza dei Cavalieri

In questa piazza incantevole il profumo della cultura è nell’aria, essendo circondata da edifici storicamente molto importanti.

E’ delimitata da: Palazzo della Carovana, sede principale della Scuola Normale di Pisa, Palazzo dell’orologio, Chiesa di Santo Stefano dei cavalieri e dalla Torre della Muda, dove morì il Conte Ugolino alla fine del 1200, raccontata da Dante Alighieri nella Divina Commedia.

Kiwi The Explorer Pisa Arte Storia Cibo 13

Palazzo Blu

Affacciato sull’Arno in Lungarno Gambacorti si trova questo palazzo dal colore blu, sede di molte mostre d’arte temporanee. Vi consiglio di controllare il sito prima di partire, per informarvi sulle mostre presenti al momento del vostro viaggio.

Orario: 10.00 – 19.00

palazzoblu.it

Kiwi The Explorer Pisa Arte Storia Cibo 12

DOVE DORMIRE?

Molto spesso sono ospite di alcuni amici in città, ma vi consiglio comunque alcuni B&B di fiducia:

  • B&B “Due Borghi” in vicolo del Tinti in centro città;
  • Se sono in macchina solitamente alloggio fuori Pisa, nel B&B “La Casina di Parrana” a Parrana San Martino, un paesino a 15 min dalla città. I proprietari di questo posto sono molto disponibili e gentili inoltre ha la vista sulle colline toscane, io adoro svegliarmi in mezzo alla natura.

Kiwi The Explorer Pisa Arte Storia Cibo 9

DOVE MANGIARE?

COLAZIONE:

In Borgo Stretto il migliore è Salza, un bar pasticceria storico della città.

Se preferite un clima giovanile e di design vi consiglio Filter Coffee Lab, un locale dove il menù (anche vegetariano) è molto vario: caffè, spremute, centrifughe, cornetti, muffin, brownies e tanti biscotti.

Per gli amanti del cioccolato consiglio di andare da Cioccoroccolato, un bar in via Buonarroti, vicino al Dipartimento di Matematica, dove potrete gustare tutti i tipi di dolci e caffè, con l’aggiunta di creme cioccolatose.

PRANZO E CENA:

Per mangiare una buona pizza in compagnia vi consiglio Le Scuderie e La Cereria, due locali che si trovano in una laterale di Corso Italia. Un altro posto adorabile è Pizzeria le Muravicino a Piazza dei Miracoli, piccolo, ma con taglieri e pizze deliziosi.

Per un pranzo più leggero L’insalateria, in Lungarno Pacinotti, è perfetta, hanno insalate di tutti i tipi.

Se adorate le atmosfere da gioco e volete fare aperitivo o cenare, la mia mente dice Sottobosco; qualsiasi gioco da tavolo o libro è a vostra disposizione mentre sorseggiate un cocktail, mangiate un panino. Il tutto per prezzi modici. 

Per chi preferisce i pub, la città ne ha veramente molti. Consiglio di provare  The Brewmaster e L’Orzo Bruno, hanno panini e birre fantastici e sono un grande ritrovo serale per i ragazzi.

Un locale speciale è Gramignaun pub caratteristico per la possibilità di scelta del tipo di pane da abbinare agli ingredienti (pane agli spinaci, pomodoro, carbone…).

Pubblicato il 08/04/2017
Valentina Lovat
Scritto da:

Valentina Lovat

Scrittrice di viaggi e natura, fotografa e amante del mare.

Scrivi Un Commento