AmericaCanadaInterviste

Toronto: i consigli di Alice per non perdere i luoghi migliori

By 17/01/2018 Gennaio 31st, 2019 No Comments

Alice è una ragazza di 20 anni che ha scelto di rincorrere la sua passione per l’arte fino a Toronto. Ha deciso di rispondere a 5 domande sulla sua esperienza e rivelare qualche segreto della città.

Alice Fraccaro Toronto Kiwi The Explorer125
Alice Fraccaro
Alice

20 anni
Curiosa, appassionata, amante del silenzio
Instagram

1. Cosa ti ha spinta a partire per Toronto?

E’ un viaggio che stavo pianificando da molto, nato prima di tutto dalla necessità di vivere un’esperienza in solitudine, lontano, per un po’ di tempo. Credo sia un’opportunità che tutti dovrebbero darsi almeno una volta nella vita, a prescindere dal dove.

Ho scelto Toronto per il clima, per l’ambiente artistico, per il corso universitario che ho frequentato per questi mesi e per il fatto che fosse bagnata da un lago.

Alice Fraccaro Toronto Kiwi The Explorer123Toronto ALice Kiwi The Explorer 2

2. Che aria si “respira” a Toronto?

Difficile descriverlo in poche righe. E’ una città che può sembrare un po’ “fredda” e asettica. Effettivamente ha una doppia faccia, se così si può dire. Un lato è appunto questo, quello un po’ più grigio e inospitale, l’altro è il suo esatto opposto, è quello che fa premurosamente da madre alle innumerevoli lingue, culture e tradizioni delle altre popolazioni che nel tempo si sono inserite in questa città e che ora sono parte inscindibile dell’identità di Toronto.

Un luogo che nelle soleggiate giornate d’autunno è super frizzante e colorato, e che diventa un magnifico quadro silenzioso nei lunghi mesi di ghiaccio e neve.

Passando da un quartiere all’altro si vivono situazioni e culture differenti, si sentono odori, suoni, lingue completamente diverse ed è questa la sua vera bellezza: per viverla bisogna sforzarsi e addentrarsi nei vari luoghi senza soffermarsi solamente alla patina esterna.

Questa festa di colori termina sempre nella distesa beata del lago Ontario, che d’inverno e al tramonto diventa qualcosa di eccezionale.

Alice Fraccaro Toronto Kiwi The Explorer125Alice Fraccaro Toronto Kiwi The Explorer134

3. Quali zone, tra quelle che hai visitato, consigli di non perdere per nulla al mondo?

La zona dell’Università di Toronto e del Royal Ontario Museum è davvero bellissima, con Queen’s Parke i grandi edifici ottocenteschi. Poi anche la zona della vecchia città, con il St. Lawrence Markete il Distillery District, è più caratteristica. Infine Chinatown e il Kensington Market, insieme a tutta Queen Street West, sono i luoghi più strani e attivi della città. Ci sarebbe una lista lunghissima, e ce n’è davvero per tutti i gusti!

Alice Fraccaro Toronto Kiwi The Explorer128Alice Fraccaro Toronto Kiwi The Explorer132

4. Toronto è una città verde? Consigliaci i tuoi posti preferiti per stare in mezzo alla natura.

Toronto è una città verdissima, oltre che per gli spazi anche per le buone abitudini dei cittadini. Vi sono centinaia di piccoli parchi e zone verdi all’interno della città, più o meno grandi. Poi basta uscire di poco dal centro per incontrare bellissimi luoghi naturali. I parchi più belli all’interno della città sono: Trinity Bellwoods, Queen’s Park, Don Valley Brick Works Parke ovviamente High Park.

Tutta la zona lungo il lago è altrettanto bella, specialmente Humber Baye The Beaches.

Il luogo che in assoluto mi è rimasto nel cuore è Scarborough Bluffs: a mio parere merita una gita fuori porta. È facilmente raggiungibile con la metropolitana e i bus e dista circa quaranta minuti dal centro.

Un altro posto suggestivo è l‘Ontario Place, in mezzo al lago: il festival delle luci in inverno è da non perdere!

Alice Fraccaro Toronto Kiwi The Explorer133Alice Fraccaro Toronto Kiwi The Explorer126Alice Fraccaro Toronto Kiwi The Explorer130

5. Sappiamo che hai una grande passione per l’arte: quali mostre, musei o esposizioni non si devono assolutamente perdere in città?

Oserei dire che Toronto è la città più attiva nel campo artistico in Canada, sono davvero molte le iniziative che si svolgono in città. Per esempio, ogni anno a Ottobre ospita una delle fiere d’arte più grandi del Nord America e Canada “Art Toronto – Art Fair, mentre a luglio Nathan Philips Square diventa un concentrato d’arte grazie alla “Toronto outdoor art exhibition.

In primavera e in inverno si possono incontrare i migliori designer e artigiani canadesi presso il “One of a kind show and sale”.

Pensate che vi sono oltre 140 gallerie d’arte solo a Downtown, volendo si può passare un intero soggiorno anche solo girando per le gallerie! Tra queste da non perdere assolutamente sono l’Art Gallery of Ontario e il Royal Ontario Museum. Un’indicazione che può essere utile per gli appassionati: a Toronto tutti i musei hanno un giorno di apertura prolungata in cui l’entrata è gratuita, solitamente è il mercoledì dalle 16/18:00 alle 20/21:00.

Alice Fraccaro Toronto Kiwi The Explorer129

6. Se dovessi ritornare a Toronto, a cosa non rinunceresti assolutamente e cosa aggiungeresti alla tua lista things-to-do?

Non rinuncerei per nulla al mondo ad un tramonto a Riverdale Parke a una passeggiata all’Evergreen Brick Works.
Nei mesi che ho passato nella città mi sono particolarmente affezionata alla zona di Queen Street West, per cui non rinuncerei a uno stop lì. A proposito di questo quartiere, la linea 501 dello streetcar rientra in molte guide come “cose da non perdere”: è un modo comodo per vedere Toronto da un altro punto di vista, attraversa la città da High Park a Long Branch o Neville Park, passando appunto per Queen Street.

Per concludere alla mia lista things-to-do aggiungerei assolutamente una pattinata sul lago Ontario. Io non ho fatto in tempo a farla solo per questione di qualche giorno, il lago non era ancora completamente ghiacciato, ma deve essere bellissimo!

Alice Fraccaro Toronto Kiwi The Explorer120Alice Fraccaro Toronto Kiwi The Explorer121

Pubblicato il 17/01/2018
Valentina Lovat
Scritto da:

Valentina Lovat

Scrittrice di viaggi e natura, fotografa e amante del mare.

Scrivi Un Commento