EuropaPortogallo

Portogallo in macchina: viaggio on the road da Nord a Sud

By 11/10/2018 Novembre 10th, 2019 2 Comments

Visitare il Portogallo in macchina è uno dei viaggi on the road più belli ed economici in Europa, Kiwi è rimasto ammaliato. Scopri le tappe del tour.

Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 4

Visitare il Portogallo in macchina è un’emozione fortissima. È un Paese diverso da tutti gli altri Stati europei, è unico per la sua storia, natura e per il clima, fortemente influenzato dall’Oceano Atlantico.

Questo viaggio è stato pensato: ci siamo informati, abbiamo letto guide, recensioni e soprattutto tanti libri di autori portoghesi o di viaggiatori, che hanno esplorato questo magnifico Paese prima di me e Fede. Nonostante questo, sono stai molti gli imprevisti e spesso abbiamo deciso di fare deviazioni fuori programma.

Il Portogallo era uno dei nostri sogni nel cassetto, con un po’ di tempo a disposizione l’abbiamo realizzato.

Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 17

COSA STAI CERCANDO?

Perché partire per il Portogallo?

Certamente è un Paese che ultimamente incuriosisce i turisti, avete presente quei periodi in cui tutti sono a Parigi, Gallipoli, Porto Rotondo o Berlino? Ultimamente va “di moda” il Portogallo, così leggo nelle riviste e sento dire dagli amici o conoscenti con cui parlo per strada.
La verità è che il Portogallo mi ha sempre affascinata perché punto di partenza di molte scoperte. Da Lisbona e da Porto sono partite rispettivamente le navi di Vasco da Gama e Enrico il Navigatore alla scoperta di nuove terre, sapori, culture e tradizioni. Fin da bambina sono stata affascinata da queste storie di mare, oceano e scoperte; oggi sono riuscita a colmare parte della mia curiosità andando alla scoperta di questo Paese che ha un legame fortissimo con l’oceano, mia fonte d’ispirazione e di vita.

Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 41

Se siete curiosi, avventurieri, appassionati di storia o innamorati della natura, il Portogallo in macchina è il viaggio che fa per voi, dovete solo partire.

Le tappe del viaggio in Portogallo in macchina

Il nostro viaggio è iniziato a Porto ed è terminato a Lisbona, facendo sosta sia nei paesi dell’entroterra sia in quelli costieri, fino a raggiungere l’Algarve.
Nonostante l’auto sia stato il nostro mezzo principale, nelle grandi città abbiamo preferito girare a piedi: tutte le attrazioni sono facilmente raggiungibili camminando o utilizzando i mezzi pubblici.


Giorno 1-2-3: Porto

Porto è la seconda città più sviluppata del Portogallo ma riserva ancora l’atmosfera tradizionale con un tocco di design. Porto è una città fantastica e ancora molto autentica.
Dopo essere atterrati all’Aeroporto Francisco Sá Carneiro, per raggiungere il centro di Oporto, o Porto, prendete la linea E viola della metropolitana.

Porto bisogna viverla salita dopo salita, azulejos dopo azulejos e casa dopo casa. Le strade strette si arrampicano tortuose dal fiume Douro fino alla Torre dos Clérigos; durante la camminata le note del fado non lasciano mai solo il visitatore, assieme al profumo di sardine e francesinha. 

Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 70

Tra le alte case arroccate sulla collina e le chiese decorate con fantastici azulejos, si trovano opere architettoniche di rilevante importanza contemporanea: Casa da Música è la sede di 3 importanti orchestre portoghesi mentre la Fundação de Serralves è un interessante centro di arte contemporanea e casa di uno dei migliori esempi di Art déco.

A Porto non dovete perdere i tramonti dalla Ribeira, dal Ponte Dom Luis I oppure dal Jardim do Morro, sorseggiando un calice di Porto Tinto, rimangono nel cuore.

Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 16

In città ci siamo spostati a piedi oppure utilizzando la metropolitana, i tram e gli autobus. I prezzi dei biglietti variano in base alla tratta che dovete effettuare. L’unico accorgimento che mi sento di darvi è che spesso, guardando la cartina, le distanze sembrano dilatate rispetto alla realtà.
Porto è a grandezza d’uomo, accogliente e follemente romantica; tre giorni pieni sono perfetti per visitarla con calma.

Se non hai molto tempo da dedicare alla città, il Free Tour di Porto ti porterà alla scoperta dei luoghi più belli, lo puoi prenotare cliccando qui.

Dove e cosa mangiare a Porto?

Per dire di essere stati a Porto dovete assolutamente mangiare la Francesinha al Café Santiago, fare colazione con le Eclair della Leitaria a Quinta do Paço e se avete coraggio mangiate la trippa locale, piatto dal quale prendono il nome gli abitanti di Porto – tripeiros.
Prima di partire dovete assaggiare il vino Porto Tinto, è un vino molto forte, che spesso dai locali viene ordinato con il ghiaccio per assaporarlo più piacevolmente, e la Sangria Bianca.

Giorno 4: Mattina a São Jacinto

La partenza dalla città di Porto ha decretato l’ufficiale inizio del nostro tour del Portogallo in macchina. La mattina abbiamo ritirato l’auto e siamo partiti in direzione sud, verso la Riserva Naturale delle dune di São Jacinto. 
Per raggiungere la nostra meta abbiamo deciso di passare per Ovar, l’alternativa era quella di arrivare a Forte da Barra e usufruire del traghetto per São Jacinto.

Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 18

La riserva inizia presso l’ufficio informazioni che si trova lungo la strada; chiedete la mappa del parco ed iniziate ad esplorare questa meravigliosa oasi, fino a raggiungere l’oceano.
Il percorso ad anello è lungo circa 7 km e ha la durata di circa 3 ore; in alternativa potete scegliere di seguire percorsi più brevi.
Il sentiero vi porta in mezzo ad una foresta di pini, ad attraversare vasti prati fino a raggiungere le meravigliose dune oceaniche, un habitat protetto perché essenziale per la vita.
Questa pausa naturalistica è servita per farci rilassare, ci ha rigenerato dopo 3 giorni passati in città.

Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 71Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 19

Giorno 4: Pomeriggio ad Aveiro

Finita l’escursione alla riserva, siamo risaliti in macchina in direzione Aveiro. Durante il tragitto ci siamo fermati per sentirci parte della quotidianità lagunare. Tra pescatori, campeggiatori e bambini che giocavano nell’acqua siamo rimasti mezz’ora incantati, seduti sulla banchina di un porticciolo.

Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 21Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 20

Famosa per i moliceiros, tipiche imbarcazioni colorate dedite anticamente alla raccolta dei sargassi, oggi utilizzate per tour turistici, Aveiro merita la sosta.
La cittadina è caratterizzata da stradine strette e da caratteristiche case, spesso decorate con moderni murales.

Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 77

Dovete assolutamente visitare il mercatino delle pulci e fare una sosta alla “Confeitaria Peixinho” per assaggiare i migliori Ovos moles di tutto il Portogallo.
Gli Ovos moles sono dei dolcetti all’uovo tipici di Aveiro la cui origine risale al 1800, quando la zona era frequentata dalle suore dei conventi limitrofi. Se visitate Aveiro senza assaggiare la sua storia è come se non l’aveste mai vista.

Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 26

Il nostro consiglio è di sostare ad Aveiro a dormire e ripartire l’indomani per raggiungere l’oceano.
Visto il poco tempo a disposizione, potete affidarvi ad una guida locale per visitare la cittadina (il tour dura circa un’ora e potete prenotarlo qui), per poi godervi qualche ora perdendovi tra le vie, i mercatini e negoziati.

Giorno 5: Costa Nova

La quarta meta del nostro viaggio in macchina in Portogallo è stata Costa Nova, nota località balneare portoghese, frequentata soprattutto da locali e qualche turista. Il paesino si trova tra l’Oceano Atlantico e la laguna del distretto di Aveiro.

Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 25

Nota ai turisti per le sue casette a righe colorate, Costa Nova è una meravigliosa meta per il surf e gli amanti dell’oceano. L’ampia spiaggia ospita centinaia di persone che giocano a beach volley, prendono il sole oppure si divertono a cavalcare le onde, imitando i più esperti. Se associate il Portogallo alla vita di mare e al surf allora Costa Nova è la vostra meta.
L’acqua dell’oceano è molto fredda durante tutto l’anno, ma d’estate è fattibile prendere il sole e passeggiare sul bagnasciuga in tranquillità.

Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 22Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 72Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 23

A Costa Nova abbiamo assistito al tramonto più bello di tutto il viaggio in Portogallo in macchina; il cielo era infuocato, l’acqua delle onde disegnava curve sul bagnasciuga mentre i gabbiani volteggiavano sfiorando l’acqua. Faceva freddissimo a causa del forte vento, ma grazie alle giacche a vento e agli asciugamani abbiamo potuto fare parte di questo meraviglioso spettacolo della natura.

Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 24Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 76Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 75

Giorno 6: Mattina a Coimbra

L’indomani siamo partiti per Coimbra, città nell’entroterra famosa perché sede dell’Università più antica e grande di tutto il Portogallo.

Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 27

Coimbra si differenzia completamente dalle precedenti località per il suo clima cittadino e le sue calde temperature estive.
Parcheggiate gratuitamente l’auto presso il parcheggio del Convento di San Francesco e prima di attraversare il ponte visitate l’antico Monastero di Santa Clara-a-Velha. Attraversate il ponte sul fiume Mondego e lasciatevi trasportare dalla curiosità tra le stradine del paese fino a raggiungere la cima della collina, dove si trovano l’Università di Coimbra e la Biblioteca Joanina, una delle più belle biblioteche al mondo.
La vostra passeggiata sarà spesso accompagnata dalle note del fado di Coimbra, suonate dai giovani universitari in veste tipica; un’esperienza unica durante il vostro viaggio in Portogallo in macchina.

Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 28

Vicino Coimbra merita la visita il Sito Archeologico di Conimbriga, antica città romana del Portogallo; il sito più conservato di tutta la penisola iberica.

Giorno 6: Pomeriggio a Tomar

La leggendaria cittadina di Tomar è una bomboniera tra le colline del Distretto di Santarém, nel torrido entroterra portoghese. Parcheggiate l’auto fuori dal centro di Tomar per assaporare al meglio il paesino.
L’accesso pedonale alla città avviene attraverso il passaggio di un ponte, che passa sopra le dolci acque del Rio Nabão, che termina all’interno di un romantico giardino .
Il centro di Tomar è piccolino ma ricco di negozi e ristorantini tipici; la vera bellezza di questo paesino si ritrova nei dettagli dei balconi fioriti, delle strade pulite e degli antichi edifici ancora candidi e tenuti alla perfezione.

Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 78

Uno dei principali motivi per visitare questa cittadina si ritrova nella sua storia. Tomar fu un’antica sede dell’Ordine dei Templari; ogni chiesa, convento, monastero, cattedrale e statua lo ricordano e rendono la città affascinante e stimolante per l’intelletto.
Usciti dal centro di Tomar prendete macchina e salite in cima fino al Castelo dos Templlàrios e al Convento de Cristo, principali opere rinascimentali portoghesi e ricche di misteri, leggende e moltissima storia antica e moderna.

Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 29Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 79

Giorno 7: Nazaré

Da Tomar a Sintra sono circa 2 ore di auto, l’unica tappa che ci siamo permessi di fare è stata la cittadina di Nazarè. Questo lungo tragitto in auto è stato premeditato e non per motivo di assenza di località da vedere; la zona tra Tomar e Sintra vale da sola un viaggio, visiteremo più a fondo il paradiso dei surfisti in un’altra occasione. Potete aggiungere al vostro tour Ericeira, Peniche e le isole Berlengas.

Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 30

Nazaré è famosa in tutto il mondo: qui si creano naturalmente le onde più alte del pianeta e i migliori surfisti fanno a gara per cavalcare la più alta.
Le onde si formano per una questione di morfologia del fondale di fronte al promontorio del faro di Nazaré; in questa zona si sviluppa un profondo canyon che arriva praticamente fino alla costa permettendo all’acqua di incanalarsi con tutta la sua potenza e di frangere solo all’ultimo sulla costa.

Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 81

D’estate le acque dell’oceano sono tranquille e potete fare il bagno, ma dovete sempre stare attenti alle forti correnti presenti in questo tratto della costa portoghese.
D’inverno invece lo scenario è quasi apocalittico, le onde arrivano all’altezza del faro e vengono cavalcate dai surfisti più folli. Il record oggi è datato gennaio 2018 e surfista ha cavalcato un’onda di 24,38m di altezza, ma le onde possono arrivare anche a 35m. È un’esperienza che renderà il viaggio in Portogallo in macchina degno di memoria.

Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 31

Giorno 7-8: Sintra

Arrivati nella fiabesca città di Sintra, facile da raggiungere anche in treno da Lisbona, guardatevi attorno. Ammirate le colline circostanti costellate di castelli e ville da sogno e guardate le decorazioni degli edifici che vi circondano, sono tutte diverse.
Sintra sa raccontarsi, affascina il visitatore e ammalia l’osservatore. Due giorni non bastano per scoprirla tutta, sono solo un’assaggio.

Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 36

Dopo esservi persi nei meandri della vostra immaginazione, tornate alla vita reale. Incamminatevi verso il Palácio Nacional de Sintra e visitate il centro storico e il paesaggio culturale che nel 1995 è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.
L’indomani recatevi all’interno del colorato Palácio Nacional da Pena e visitate il suo parco fino alla Cruz Alta; vagate per il Castelo dos Mouros, visitate Quinta da Regaleira e l’arabeggiante Palácio de Monserrate.

Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 37

Purtroppo non esiste un biglietto cumulativo per visitare tutti i palazzi e i parchi della città di Sintra, ognuno ha la propria biglietteria. Il nostro consiglio è di acquistare i biglietti online e recarsi al Palácio Nacional da Pena, il più affollato e visitatopoco prima dell’orario di apertura o prima dell’orario di chiusura.

Giorno 8: Cabo da Roca

A pochi chilometri da Sintra si trova Cabo da Roca, definito il punto più a ovest del mondo fino al Secolo delle Scoperte; oggi è definito il punto più a ovest dell’Europa continentale. Inutile dire che è uno dei punti turistici per eccellenza del Portogallo, è visitato ogni giorno da migliaia di turisti che arrivano in corriera dalla capitale, Lisbona.
Il panorama della scogliera è molto suggestivo. Il promontorio è aspro e battuto dal vento, il faro bianco costruito sul punto più alto contrasta con il prato di arbusti verdi sottostante.

Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 82Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 32

Il vero motivo per il quale dovreste visitare questa zona è andare a Praia da Ursa, secondo noi la spiaggia più bella tra quelle che abbiamo potuto vedere nel nostro tour del Portogallo in macchina.
Per raggiungere questo spettacolo della natura dovete affrontare una camminata di circa mezz’oretta in un sentiero sterrato e non semplice da praticare; vi consigliamo di portare le scarpe da ginnastica.
L’atmosfera all’ora del tramonto è indescrivibile a parole: le rocce candide diventano dorate come la sabbia che inizia a brillare e l’acqua dell’oceano diventa sempre più scura e tenebrosa. Solo il ricordo fa venire i brividi dall’emozione.

Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 33

Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 83

Giorno 9-10: Sesimbra

Sesimbra è un paesino di pescatori situato a sud di Lisbona, tra due importanti parchi naturali portoghesi.
Il centro della cittadina si visita in poche ore ma la zona circostante merita una sosta più lunga, almeno due giorni. Sesimbra è caratterizzata da casette candide che si affacciano su strette stradine, come tutti i paesini di mare più tipici. La differenza che rende Sesimbra speciale è data dal fortissimo legame che questo paese ha con l’oceano; la fortezza che guarda l’oceano e le pareti delle case che descrivono il mare o la vita dei pescatori tramite impegnativi murales, graffiti e opere d’arte.

Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 84Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 86

Sesimbra è circondata da spiagge fantastiche dove potete passare una giornata a rilassarvi, coccolati dal rumore delle onde dell’oceano. Fate attenzione, posizionatevi con l’ombrellone abbastanza lontano dall’acqua, la mattina la marea è bassa ma nel pomeriggio sale velocemente di qualche metro.

Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 87Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 109

Il paesino diventa magico all’ora di cena, si vede il sole che cala dietro il promontorio e colora di rosa i muri bianchi delle case. Durante tutto il nostro tour del Portogallo in macchina non abbiamo trovato paesini di mare confrontabili con Sesimbra per il suo fascino e tradizione. Qui abbiamo mangiato i migliori piatti di pesce e un fantastico hamburger. Solo ripensandoci ci viene l’acquolina in bocca.

Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 85Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 38

Giorno 10-11-12: Lagos, Portimão e Sagres

Dopo una sosta rigenerante a Sesimbra siamo partiti alla volta di Lagos. Da Sesimbra a Lagos in autostrada sono circa 3 ore di auto, senza soste.
Arrivati a Lagos ci siamo fatti coccolare dall’atmosfera estiva: temperatura elevata, clima arido e acqua dell’oceano perfetta per fare il bagno.

Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 40

La cittadina di Lagos è molto turistica, l’offerta di alloggi, ristoranti, negozi e attività di svago è molto elevata. Nonostante ad agosto la città sia molto caotica, la zona del porto turistico e la spiaggia antistante sono due punti molto piacevoli dove passeggiare tranquillamente al tramonto.

Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 97

Lagos è il punto ideale per iniziare ad esplorare il meraviglioso Distretto dell’Algarve, con le sue scogliere incandescenti e l’oceano blu zaffiro. Dal centro partite alla scoperta della vicina spiaggia di Dona Ana, una delle più belle di tutta la costa, di Praia do Camilo e Ponta da Piedade caratterizzata da particolari grotte. Dall’altro lato invece avventuratevi nel territorio di Portimão e esplorate una delle grotte più belle del mondo, Benagil, e Praia da Marinha, considerata la più bella del Portogallo.

Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 89Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 95


Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 43

Sagres e Cabo de São Vicente distano circa un’ora di macchina da Lagos. I due fari sono rivolti verso l’Oceano Atlantico e dalla punta estrema dei promontori si gode di un panorama mozzafiato. In questa zona, molto aspra, priva di alture e rivolta verso l’oceano aperto, il vento freddo batte costantemente.
La sensazione è quella di essere alla fine del mondo, con le scogliere impervie che scendono ripide nelle acque fredde e le forti onde che si rompono contro le rocce granitiche e l’arenaria rossa e gialla.

Giorno 12: Costa Vicentina, in macchina verso Lisbona

Il viaggio in Portogallo in macchina di Kiwi sta per terminare, è giunta l’ora di partire in direzione Lisbona, la capitale di questo meraviglioso Stato.
Per risalire da Lagos a Lisbona abbiamo deciso di percorrere la strada costiera che passa attraverso il Parque Natural do Sudoeste Alentejano e Costa Vicentina per fare qualche sosta. Il viaggio è impegnativo in quanto la strada non è tenuta in perfette condizioni ma il panorama è fantastico.

Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 99

La prima tappa è stata Praia do Amado per poi salire fino a Praia da Arrifana; qui l’oceano domina con acque fredde e vento costante.
Il viaggio prosegue con il villaggio di Odeceixe, che si affaccia su un’ampissima spiaggia adatta per le famiglie e ai surfisti principianti, e successivamente con Vila Nova de Milfontes, paese turistico caratterizzato da una spiaggia di sabbia fine.

Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 98

La giornata si è conclusa con il tramonto su Lisbona visto dal Santuario Nacional de Cristo Rei e con il passaggio in macchina sul rosso Ponte 25 de Abril. Passare in auto sopra al “Golden Gate” europeo fa venire i brividi; la strada è molto trafficata e le auto viaggiano sopra a delle grate metalliche molto rumorose, tanto che il suono arriva fino a Belém.

Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 46

Le tappe del nostro tour del Portogallo in macchina sono terminate, è ora di restituire l’automobile e avventurarsi alla scoperta di una nuova giungla cittadina.

Giorno 13-14-15: Lisbona

Lisbona è conosciuta in tutto il mondo per la sua storia di scoperte e conquiste, oggi risulta essere uno dei poli di sviluppo architettonico e artistico più all’avanguardia d’Europa.

Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 49

A Lisbona inserite il freno e godetevi ogni singolo passo che fate.
Visitate il centro città passeggiando da Praça Rossio fino all’enorme Praça do Comércio, passando per il Convento do Carmo e l’Elevator de Santa Justa.
Perdetevi tra i negozi vintage e di design del Bairro Alto, rilassatevi passeggiando al Giardino Botanico e appassionatevi del Fado di Lisbona visitando la Fondazione Amália Rodrigues.


Al tramonto recatevi all’Alfama, vagate tra le stradine e scegliete uno dei tanti Miradouro per vedere il sole scendere dietro la città. Sarà uno dei momenti indimenticabili di tutto il vostro tour del Portogallo in macchina.

Una mattina svegliatevi presto e recatevi a Belém per respirare l’aria del fiume Tago in solitaria.
Dalla Torre di Belém incamminatevi verso il Monumento delle Scoperte e la sua enorme Rosa dei Venti. A questo punto entrate presso il Mosteiro dos Jerónimos e al termine della visita premiatevi con l’autentica Pastel de Nata presso Pasteis de Belém.
Dopo esservi ricaricati di energia potete visitare il futuristico MAAT, Museo dell’Arte Architettura e Tecnologia.

Se durante la visita alla città volete accedere a mostre e musei, vi consigliamo di fare la Lisboa Card, una tessera che permette l’entrata gratuita o ridotta a molte attrazioni e vi permette di muovervi gratuitamente con i mezzi pubblici.
Cliccando qui potete acquistare la vostra personale tessera Lisboa Card.

Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 101Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 100

Per pranzo prendete il Tram 15E e recatevi all’LX Factory: avete l’imbarazzo della scelta. Dopo esservi saziati lasciatevi ispirare dai negozi di design e vintage presenti in quest’area alternativa.

Il viaggio in Portogallo in macchina è giunto al termine, utilizzando la linea rossa della metropolitana raggiungete l’Aeroporto Humberto Delgado. È ora di tornare a casa!


Autostrade in Portogallo:

Se volete viaggiare in Portogallo in macchina usufruendo dell’autostrada dovete informarvi prima online oppure presso il centro di noleggio dell’automobile sul pagamento del pedaggio autostradale.
In Portogallo non sono presenti caselli e non è previsto il pagamento immediato tramite contanti. Il sistema di controllo utilizza il riconoscimento delle targhe e addebita direttamente l’importo al proprietario intestatario dell’automobile.
Il metodo più semplice è richiedere presso l’agenzia di noleggio la Via Verde, il corrispondente del nostro Telepass, ad un costo aggiuntivo minimo ma che vi evita molti problemi. Per viaggiare utilizzando la Via Verde dovete seguire la corsia di sinistra quando indicato, in questo modo il pagamento avverrà in automatico.

Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 93

Un altro metodo di pagamento del pedaggio è l’utilizzo di carte prepagate come la Toll Card e la Easy Toll con un importo fisso all’interno.
Se non volete utilizzare uno di questi metodi il pedaggio può essere pagato presso gli Uffici Postali dal giorno successivo al passaggio ed entro 5 giorni lavorativi.

Per il nostro viaggio in Portogallo in macchina abbiamo utilizzato la Via Verde e ci siamo trovati benissimo! Ve la consigliamo fortemente per evitare incomprensioni e brutte sorprese 😉

Cosa mettere in valigia?

Un tour del Portogallo in macchina dal punto di vista dell’abbigliamento è impegnativo. Il clima è molto diverso, da Porto all’Algarve e anche dall’oceano all’entroterra, per la forte influenza dell’Oceano Atlantico e delle catene montuose interne.
Il nord del Paese è molto umido, spesso la mattina è presente una fitta e fredda nebbia che sale dall’oceano mentre il sud è caratterizzato da un clima più caldo e secco.
In tutto il Portogallo è presente una forte escursione termica tra il giorno e la notte, ci sono anche 5-10°C di differenza d’estate. Un’altra costante climatica lungo la costa è la presenza del vento, spesso molto freddo, che proviene dall’oceano.

Il nostro consiglio è di mettere in valigia una giacca a vento e un maglioncino pesante o un pile anche d’estate, per il nord e la costa. A noi hanno letteralmente salvato la vita.
A sud e nell’entroterra la temperatura può raggiungere anche i 40°C, portatevi vestiti leggeri e una borraccia per l’acqua, in Portogallo l’acqua è quasi sempre potabile. Ricordatevi che anche questa zona è soggetta a forti sbalzi di temperatura giornalieri.

Dove abbiamo alloggiato?

Per vivere al meglio il viaggio, parlare con persone del posto e farci dare qualche consiglio, abbiamo alloggiato per la maggior parte delle notti in stanze private in appartamenti condivisi.
Siccome il viaggio è stato lungo e condividere gli spazi con sconosciuti non è sempre facile, abbiamo deciso di passare qualche notte in agriturismi o appartamenti privati tra i quali vogliamo consigliarvi Casa do Vale; un B&B a gestione familiare tra le colline che circondano Tomar, precisamente ad Alverangel.

Se avete la possibilità vi consigliamo anche di provare ad alloggiare in una Pousadas, abitazioni tradizionali portoghesi.

Libri da leggere prima di partire per il tour in Portogallo in macchina

Vi consigliamo una selezione di libri che abbiamo letto prima di partire e consideriamo molto utili per viaggiare con  consapevolezza di quello che si sta vedendo e vivendo.

Kiwi The Explorer Portogallo In Macchina 7

Ora che il tour è completato e che il nostro flashback è terminato, possiamo confessarvi entrambi che questo viaggio lo rifaremmo altre mille volte, aggiungendo qualche sosta in più che questa volta il tempo limitato non ce l’ha permesso.
Se avete qualsiasi domanda o curiosità riguardo questo viaggio scriveteci, non vediamo l’ora di rispondere alle vostre domande! 🙂
Per il momento vi auguriamo buon viaggio e mi raccomando, fateci sapere come va la vostra avventura on the road! 😉

Pubblicato il 11/10/2018
Valentina Lovat
Scritto da:

Valentina Lovat

Scrittrice di viaggi e natura, fotografa e amante del mare.

2 Comments

  • Filippo ha detto:

    Guida utilissima ed esaustiva! Una piccola domanda: dovendo partire a breve con i miei amici alla volta del Portogallo (nel mese di agosto), ci suggerisci di prenotare con anticipo i luoghi dove soggiornare per la notte oppure è più comodo farlo “on the road”?

    • Valentina Lovat Valentina Lovat ha detto:

      Ciao Filippo, grazie mille per i complimenti e per averci contattato!:)
      Dipende dalle tappe che volete fare, ma in generale ad agosto il Portogallo è molto frequentato – soprattutto l’Algarve -, per questo vi consiglierei di prenotare qualcosa prima. Tutto dipende anche da quanti siete.

      Valentina

Scrivi Un Commento