ItaliaTorino

Mangiare a Torino low cost: ristoranti e slow food

By 05/02/2019 Febbraio 10th, 2019 No Comments

Cosa e dove mangiare a Torino? Mangiare bene spendendo poco. La lista dei locali preferiti da Kiwi per i piatti tipici torinesi e non solo.

Dove mangiare a Torino? Visitare una città significa anche scoprire la sua cultura culinaria, i suoi gusti e i piatti tipici. Torino ha decisamente sapori forti e decisi.
In questo articolo trovate alcuni dei nostri locali preferiti nella capitale piemontese.

Colazione a Torino:

Pasticceria Venier: pasticceria tradizionale e golosissima. Trecce, brioche alla marmellata, alla nutella e alla crema tanto buona da desiderare il bis!

Mood libri & caffè: il posto giusto per cominciare la mattina con leggerezza, sorseggiando un caffè o un tè e leggendo un buon libro.

MiaGola Caffè: per chi si vuole regalare un momento unico. Fare la colazione circondati da gatti morbidi e coccoloni a Torino si può, MiaGola caffè è il posto che fa per te!

Kiwi The Explorer Mangiare A Torino6

Pausa Pranzo in zona Piazza Castello 

Per una pausa pranzo veloce vi consigliamo di andare da Poormanger presso Piazza Palazzo di Città, sede del Municipio di Torino. Questo piccolo locale offre un pranzo veloce plastic free con ingredienti locali e di stagione; la loro specialità è la patata ripiena! Lasciati guidare nella scelta e richiedi la patata del giorno.

Per un pranzo più tipico vi consigliamo di recarvi in Largo IV Marzo, una piazzetta con moltissimi locali. I locali preferiti da Kiwi? La tipica Piola Da Cianci (sempre pieno, conviene prenotare) e la pizzeria IV Marzo per le ottime pizze napoletane.

Kiwi-The-Explorer-Mangiare-a-Torino7Kiwi-The-Explorer-Mangiare-a-Torino7Kiwi-The-Explorer-Mangiare-a-Torino7

Pausa pomeridiana

Dopo aver girato in lungo e in largo per le vie e i musei torinesi rintanarsi in un bar è una buona idea per qualsiasi stagione. Dove mangiare a Torino i migliori dolcetti?

Prodotti Gianduja Torino Cioccolateria: bicerin, gianduiotti e cioccolata calda sono la parola d’ordine di questo piccolo locale in Via Palazzo di Città.

Torteria Olsen: un buon te accompagnato da una fetta di torta rallegra la giornata e ricarica le batterie. La torteria Olsen saprà solo stupirvi!

Gelateria Alberto Marchetti: il gelato con ingredienti slow-food che ha attirato l’attenzione di importanti testate giornalistiche internazionali. Recensito come uno dei migliori gelati della penisola dal New York Times, il Gambero Rosso e la Repubblica, solo per citarne alcuni.

Conogelato: avete mai provato il gelato al latte di bufala? Se la risposta è no, non sapete cosa vi state perdendo. Correte da Conogelato e ordinate un “cono con fior di bufala”, la giornata prenderà subito la piega giusta.

Gelateria da Pepino: il simbolo della pasticceria fredda torinese dal 1884. Un ottimo gelato in una delle piazze più belle della capitale piemontese.

Cena e dopocena in zona San Salvario “Sansa”

Per la cena recatevi nella zona di San Salvario, evitando via Nizza, e scegliete il locale che più vi si addice. Il greco, il giapponese, i pub oppure le pizzerie migliori della città: Bottega Baretti oppure la napoletanissima Cammafà.
Per un buon hamburger dovete andare diretti alla Burgeria, non rimarrete delusi!

Kiwi-The-Explorer-Mangiare-a-Torino7Kiwi-The-Explorer-Mangiare-a-Torino7

Se dopo la cena volete fermarvi a bere qualcosa siete nel quartiere giusto, a “Sansa” i locali non mancano. Il Lanificio San Salvatore e L’Alambicco sono solo alcuni dei locali notturni presenti in questo quartiere.

Cosa fare a Torino? Scopri tutte le attività da fare e cosa vedere nella capitale piemontese con Kiwi The Explorer: “Visitare Torino in 3 giorni: non farti sfuggire nulla”. 😉

Pubblicato il 05/02/2019
Valentina Lovat
Scritto da:

Valentina Lovat

Scrittrice di viaggi e natura, fotografa e amante del mare.

Scrivi Un Commento