AfricaIntervisteMarocco

Notte nel deserto vicino Marrakech: da fare una volta nella vita

By 13/12/2018 Giugno 14th, 2019 No Comments

Passare una notte nel deserto vicino Marrakech è una delle esperienze da fare almeno una volta nella vita. Pronto a scoprire tutti i dettagli?

Kiwi The Explorer Beatrice Bono Marrakech Cosa Vedere 15
Beatrice Kiwi The Explorer
Beatrice

23 anni
Sognatrice, affettuosa, determinata
Instagram

Il Marocco non è solo città con stradine strette, il profumo delle spezie e i colori di Chefchaouen. Il Marocco è anche natura, quella natura potentissima che si esprime ancora in tutta la sua bellezza.
Passare una notte nel deserto vicino Marrakech è una delle esperienze da fare una volta nella vita.
Quante volte, guardando il cielo, ho sognato di camminare nella Via Lattea saltellando tra una stella e l’altra. Non c’è posto migliore al mondo per farlo se non nel Sahara, uno dei deserti più grandi del mondo.

Kiwi The Explorer Beatrice Bono Marrakech Cosa Vedere 30

Partendo dall’affascinante città di Marrakech, è possibile raggiungere delle meravigliose cascate, le Cascate di Ouzoud, le montagne di Atlante e ovviamente il deserto del Sahara.

Beatrice ci ha raccontato la sua esperienza e come ha organizzato tutto il viaggio, dall’arrivo a Marrakech “Marrakech cosa vedere nella città da mille e una notte” al tour nel deserto.


CASCATE DI OUZOUD

Le Cascate di Ouzoud sono una bellissima gita fuori porta da Marrakech; un sito molto frequentato dalle persone locali d’estate e di domenica (giorno festivo), ma che nei periodi più tranquilli esprime tutto il suo fascino. Le cascate di Ouzoud sono le più grandi cascate del continente africano, seconde solo alle cascate Vittoria tra Zambia e Zimbabwe.
Dopo essere scese dal pulmino che le ha portate fino alle cascate, Beatrice e le sue amiche si sono avventurate in mezzo alla natura. Hanno reso una scalinata in pietra e raggiunto il punto panoramico per ammirare le cascate dall’alto.
Se si vuole si può fare il giro completo del sito naturale, la passeggiata dura circa tre ore ma in questo modo è possibile vedere le cascate dal basso. Il giro non è faticoso e regala scenari unici, inoltre spesso si è accompagnati da simpatici macachi in cerca di cibo.

Le cascate distano 3 ore di macchina dalla città e sono complicate da raggiungere con i mezzi pubblici. Il tour può essere organizzata in loco, a Marrakech si trovano molte bancarelle che vendono la gita, ma Beatrice consiglia di prenotare tramite il riad o l’hotel in cui si alloggia; con un costo di circa €20 per persona si copre il trasporto e una guida personale.
Le cascate sono meravigliose, l’acqua è azzurrissima e d’estate si può anche fare il bagno. Prima di decidere di visitare il sito, controllate il meteo perché se è piovuto i giorni precedenti l’acqua risulterà molto torbida e marrone.

Kiwi The Explorer Beatrice Bono Marrakech Cosa Vedere 7

VIAGGIO NEL DESERTO

Durante il suo viaggio in Marocco, Beatrice era accompagnata da due sue amiche. La loro avventura nel deserto vicino Marrakech è stata meravigliosa.
Il percorso è stato organizzato da casa affidandosi a Merzouga Desert Trips, un’agenzia che porta piccoli gruppi di turisti a fare tour nel deserto.
Le ragazze hanno deciso di esplorare il Marocco attraverso un tour privato. La loro meta? Il Deserto di Merzouga e le Dune di Erg Chebbi, con qualche sosta intermedia.
Le tappe sono personalizzabili in base alle proprie esigenze; si possono scegliere le soste e saltare tutte le tappe di negozi turistici.

Kiwi The Explorer Beatrice Bono Marrakech Cosa Vedere 39

KASBAH AIT BEN HADDOU

La strada che porta da Marrakech al Deserto di Merzouga è molto lunga, circa 10 ore, per questo motivo è consigliato dividere il viaggio in due parti.
Da Marrakech si imbocca la strada N9 che porta verso le Montagne dell’Atlante. Si percorrono strade di montagna molto strette e sinuose fino ad arrivare al passo Tizi n’Tichka, dal quale si apre un panorama mozzafiato.

Kiwi The Explorer Beatrice Bono Marrakech Cosa Vedere 43

La prima sosta del tour è Ait Ben Haddou, città marocchina famosa per le casette costruite con il fango e il panorama unico al mondo. Ait Ben Haddou è una delle tante kasbah del Marocco; le kasbah sono delle cittadelle carovaniere, costruite con il fango sulle alture, che fungevano da oasi per le carovane che provenivano dal deserto.
Oggi nessuno vive più all’interno di queste case, in quanto sono molto pericolose perché le precipitazioni provocano lo scioglimento del fango e la distruzione dell’abitazione.
La  kasbah Ait Ben Haddau è spettacolare e diversa da tutte le altre kasbah del Marocco; circondata da canyon ampissimi e dal deserto riserva ancora  fiumi e parti verdi. Per queste sue peculiarità e lo scenario mozzafiato, è stata più volte scelta come location cinematografica. Alcuni esempi famosi? Il Gladiatore, Prince of Persia e anche Game of Thrones.

La seconda tappa è stata Ouarzazate, la Hollywood del Marocco, i cui panorami sono stati molto utilizzati dal cinema degli anni ’50.

Prima di ripartire per raggiungere il Deserto di Merzouga, Beatrice e le sue amiche hanno deciso di passare una notte in un hotel nella Valle del Draa.

Kiwi The Explorer Beatrice Bono Marrakech Cosa Vedere 8

GOLE DI DADES E DEL TODRA

L’indomani sveglia presto per partire, la meta della giornata questa volta è il Deserto di Merzouga. Si prosegue seguendo la strada N10 per circa 5 ore.

La prima sosta della giornata è stata presso le gole naturali di Dades. L’esperienza è molto emozionante, la strada serpentina sale all’interno di un canyon rosso, molto scenografico e avventuroso.
In seguito Beatrice ha vissuto emozioni fortissime tra le Gole del Todra; si cammina sul letto di un fiumiciattolo che passa attraverso un canyon rossissimo.
Queste gole sono considerate tra i luoghi più belli di tutto il Marocco.

NOTTE NEL DESERTO DI MERZOUGA E DUNE DI ERG CHEBBI

Dalle Gole, Beatrice e le sue amiche sono ripartite alla volta di Merzouga, da dove partono i tour per il deserto.
La notte nel deserto si può passare in tende comuni oppure in lussuosi camp. Le tende comuni hanno tutto il necessario per passare notti tranquille e senza preoccupazioni.

Dormire nel deserto è una delle esperienze da fare una volta nella vita, e Merzouga è il luogo più bello per passare una notte nel deserto vicino Marrakech.
La Via Lattea è ben visibile e si passano ore ad osservare le stelle in cielo, luminose e pure come le gemme preziose. Si dice che le stelle siano la sede di tutti i nostri desideri e i nostri segreti, per questo è bello perdersi a guardarle e a cercare i propri.

Kiwi The Explorer Beatrice Bono Marrakech Cosa Vedere 38

La mattina dopo sveglia presto per avventurarsi tra le Dune di Erg Chebbi, le dune di sabbia Sahariana alte fino a 150m. Le Dune di Erg Chebbi sono le dune più belle di tutto il Marocco per la loro imponenza ed eleganza. Il loro colore caldo, che sfuma dal rosso al giallo a seconda della luce, tranquillizza il viaggiatore e contrasta con l’azzurro del cielo rendendo lo scenario quasi surrealistico.

Kiwi The Explorer Beatrice Bono Marrakech Cosa Vedere 44Kiwi The Explorer Beatrice Bono Marrakech Cosa Vedere 15Kiwi The Explorer Beatrice Bono Marrakech Cosa Vedere 25

DESERTO SOLO DONNE

Beatrice e le sue amiche sono partite da sole all’avventura, con lo scopo di visitare la natura del Marocco e passare una notte nel deserto vicino Marrakech, una delle esperienze che tutti dovrebbero fare una volta nella vita.

Durante tutto il viaggio si sono sempre sentite al sicuro, non hanno mai avuto timori e motivi per pensare male.
Durante tutto il tour nel deserto sono state accompagnate da un ragazzo locale che è sempre stato molto gentile e premuroso e che non le ha mai lasciate da sole. La donna è vista come il gentil sesso che anche oggi deve essere protetto, per questo motivo il ragazzo le ha aiutate tantissimo ed è sempre stato molto apprensivo nei loro confronti.

Kiwi The Explorer Beatrice Bono Marrakech Cosa Vedere 16

Il viaggio può anche essere intrapreso fai-da-te, noleggiando un’automobile e avventurandosi tra le strade del Marocco. Se lo scopo è fare fotografie sensazionali e conoscere posti unici, il consiglio è quello di affidarsi a guide locali specializzate che conoscono bene il territorio e sanno dove portarti; ricorda check l’opzione del tour personalizzato.
Un altra nota negativa del noleggio dell’automobile è che puoi essere facilmente fermato e cercano sempre di trovare qualche problematica, per continuare il tuo viaggio senza problemi sei costretto a pagare ogni volta qualche tassa o multa.

Se stai pensando di partire per il Marocco e visitare Marrakech, trovi tutti i nostri consigli per vivere al meglio questa raffinata città in “Marrakech cosa vedere nella città da mille e una notte“.

Kiwi The Explorer Beatrice Bono Marrakech Cosa Vedere 34

Pubblicato il 13/12/2018
Valentina Lovat
Scritto da:

Valentina Lovat

Scrittrice di viaggi e natura, fotografa e amante del mare.

Scrivi Un Commento